Ultimo Aggiornamento: 13 Aprile 2024

...

19 Febbraio 2024

Operazione mistero, Angela Telesca: la colf 20enne affogata nella vasca

Angela Telesca
Angela Telesca

Il 14 novembre del 1988, la città di Torino fu scossa da un evento che avrebbe lasciato un’impronta indelebile nella memoria della città: la misteriosa morte di Angela Telesca, una giovane colf di soli 20 anni. Il suo corpo senza vita fu ritrovato nella vasca da bagno dell’appartamento dove lavorava, un luogo che si trasformò in una scena del crimine intricata e piena di domande senza risposte. Angela Telesca fu ritrovata nell’abitazione di Sonia Brunetti Luzzati, una delle due donne per cui lavorava come domestica. La scoperta fu fatta dalla stessa Luzzati, che inizialmente non si rese conto della gravità della situazione, la donna infatti estrasse il corpo della vittima dalla vasca compromettendo la scena del crimine, rendendo ancora più difficile per gli investigatori giungere a una soluzione. Le indagini condotte dagli inquirenti si scontrarono subito con una serie di dettagli, come la presenza di acqua nei polmoni di Angela, riscontrata durante l’autopsia, indicava chiaramente che la giovane fosse stata affogata ma rimaneva la domanda sul perché si trovasse nella vasca da bagno. Gli investigatori esclusero anche l’ipotesi di un’overdose, poiché non furono trovate tracce di droga nel suo sangue.

La vita di Angela Telesca si svelò attraverso i diari che lasciò alle spalle. Questi diari mostrarono agli investigatori i diversi stati d’animo della giovane e le tensioni nella sua relazione con Nicola, fidanzato storico, che però non sembravano sfociare in episodi violenti. Le indagini rivelarono anche che poco prima del suo omicidio, un vicino sentì delle urla provenire dall’appartamento di Luzzati. Sulla scena del crimine furono rinvenute delle impronte, insieme a un cerotto nelle vicinanze della vasca, che si pensava potesse essere stato utilizzato per legare Angela. Le tracce sul polso della vittima confermarono la presenza di una sostanza simile alla colla del cerotto. Tuttavia, nonostante gli sforzi incessanti degli investigatori, nessuna di queste prove portò mai a un sospettato definitivo. A distanza di anni dall’omicidio di Angela Telesca, il mistero della sua morte rimane irrisolto. Le teorie e le ipotesi hanno continuato a circolare, ma la verità continua a nascondersi in quell’appartamento di Torino.