Ultimo Aggiornamento: 27 Febbraio 2024
Corriere della Campania
12 Febbraio 2024

Dieci opinioni dopo Milan-Napoli

Il Napoli esce sconfitto 1-0 da San Siro e scivola al nono posto. La zona Champions adesso è a -7.

Altra pesante sconfitta per la formazione di Walter Mazzarri, che non riesce a rimontare il gol subito da Theo Hernandez al 25’ del primo tempo.

1. Il gioco

Nonostante il Napoli non abbia giocato male contro un Milan sempre ostico quando gioca in casa, il problema di questa stagione è sempre lo stesso: il gioco. Napoli che non dimostra mai di avere un gioco preciso, ma sempre in balia degli eventi o in attesa della giocata del singolo.

2. Le disattenzioni difensive

Nelle ultime uscite la squadra azzurra sembrava essere riuscita a trovare una quadra difensiva, eppure a San Siro paga caro una delle solite disattenzioni difensive di quest’anno, e, complice il brutto posizionamento di Gollini, prende gol, che poi risulterà decisivo per il risultato, da Theo Hernandez.

3. Un attacco sterile

Uno dei tanti problemi del Napoli di quest’anno è l’attacco, paradossalmente un reparto che nel corso delle stagioni si è sempre mostrato prolifico e propositivo, questa stagione riesce ad incidere poco o nulla. Addirittura questa è la quinta trasferta di fila in cui il Napoli non riesce a trovare la via del gol.

4. Simeone

Brutta partita del Cholito che a parte un palo dopo pochi minuti, non riesce a incidere durante il primo tempo, per poi essere sostituito da Raspadori al 55’ della ripresa.

5. Mazzocchi

Ennesima prestazione positiva da parte dell’esterno ex Salernitana che si conferma un ottimo acquisto del mercato di gennaio.

6. Lindstrom

Tanta grinta e voglia da parte di quello che in estate era arrivato come un top di reparto, ma che ad oggi non ha mai trovato spazio sia con Garcia che con Mazzarri poi. Da una sua palla messa in mezzo dopo una bella azione, per poco Simic non rischia l’autogol, con il pallone che si infrange sul palo.

7. Politano

Politano che si conferma come uno dei più in forma in questa stagione disastrata, parte dalla panchina, ma viene lanciato nella mischia a inizio secondo tempo per tentare di dare una svolta alla partita. Non trova il gol, ma tanti gli spunti interessanti, tra cui un sinistro da fuori area terminato di pochissimo fuori.

8. Kvaratskhelia

Come al solito il georgiano ci prova con tanta grinta e tante giocate interessanti. Il problema è che sembra sempre lasciato molto isolato dai compagni di squadra e in balia delle difese avversarie.

9.Osimhen

Il nigeriano dopo la sconfitta in finale di coppa d’Africa contro la Costa D’Avorio, tornerà a disposizione di Mazzarri. Si spera che il suo ritorno possa ridare linfa ad un attacco sterile e poco concreto sotto porta.

10. Di Lorenzo

Brutta prestazione del capitano azzurro che, dopo la scorsa stagione mozzafiato, sembra, come tutto il gruppo, aver perso certezze e fiducia. Prossimo match in casa contro il Genoa, dove sarà fondamentale vincere e convincere, per tentare di ritrovare la fiducia scomparsa.