17.2 C
Napoli

Cilento in ginocchio

Castellabate e Agropoli i centri maggiormente colpiti.

Pubblicato il:

Il Cilento è in ginocchio; ed ora siamo alla conta dei danni in attesa della nuova allerta meteo, che ci presenterà il conto martedì 22 novembre.

Questi i fatti.

Alle 10.15 di sabato 19 novembre una bomba d’acqua si è letteralmente abbattuta sul Cilento colpendo maggiormente Castellabate con le sue frazioni ed Agropoli. I Vigili del Fuoco di Salerno con circa 50 chiamate in poche ore hanno smaltito una trentina d’interventi, di cui la maggior parte su Agropoli, il centro maggiormente colpito.

Non sono mancati blackout elettrici dovuti agli allagamenti, che in alcuni punti sulla sede stradale hanno superato il metro d’acqua, imponendo ai Vigili del Fuco il raddoppiamento dei turni.

Castellabate e le sue frazioni sono state letteralmente invase dall’acqua, alcuni torrenti sono esondati, invadendo strade e case. A San Marco di Castellabate, un fiume di fango ha percorso la cittadina scendendo per Via Alferio Cilento sino al porto trascinando con se auto e cose. Il mare del porto di San Marco il giorno dopo, era una macchia marrone che ha cancellato in pochi istanti la bellezza di quel luogo magico.

L’amministrazione comunale ha invitato la cittadinanza “a rimanere nelle proprie abitazioni ed evitare qualsiasi spostamento non necessario ed urgente. Si consiglia di abbandonare scantinati e/o interrati e piani terranei più a rischio allagamenti. Sono in corso gli interventi e operazioni su tutto il territorio per la sicurezza, per cui si richiede la massima collaborazione da parte di tutti, anche per non intralciare le operazioni“.

Probabilmente la causa di questo inferno d’acqua, la mancata pulizia dell’alveo del fiume, almeno così riferisce la consigliera d’opposizione di Agropoli Elvira Serra: “non è stata fatta la pulizia dell’alveo del fiume con la conseguenza che tutti i detriti ora vengono a valle. C’è stata una inadempienza da parte di chi doveva provvedere alla pulizia“.

Da domani 22 novembre con una nuova allerta meteo che incombe sulla Campania alle prese con la chiusura delle scuole, in Cilento si correre ai ripari appostando sacchi di sabbia ovunque con la speranza di limitare i danni.

RIPRODUZIONE RISERVATA
© Copyright Corriere della Campania
/ month
placeholder text

Related articles

Recent articles